Archivio per marzo, 2009

Freddo

Ci sono fatti che di proposito allontani dalla mente. Sai che possono accadere, ma non ci vuoi pensare. Anzi, li vedi, li valuti, e ti rifiuti di prenderli in considerazione, proprio per non rovinarti il presente, e ti dici ‘ci penserò quando sarà il momento’, con la segreta speranza che questo momento sia il più lontano possibile nel tempo.
 

Poi, in un momento tranquillo, quando ormai hai trovato la tua dimensione e ti abituato al presente, in una giornata dal sole primaverile ecco che succede! E inizi a farti i soliti castelli in aria. Nonostante tutto, rimandi ancora i pensieri. Finchè puoi farlo. Finchè non leggi nero su bianco quello che può sembrare la fine di tutto (o forse l’inizio). E lo sarebbe anche. E lo vorresti con tutto te stesso. C’è una voce che ti dice ‘bene, così si chiude tutto e si risolve una volta per tutte’. Tante immagini di lei iniziano a scorrere nuovamente davanti ai miei occhi, immagini relegate, quasi cancellate. Non mi piace essere una vittima.

 

E la rabbia inizia di nuovo a salire.

Rabbia contro chi non ha remore o coscienza o decenza.

Rabbia verso il mio orgoglio, che, a dispetto di tutto, ancora non accetta di ammetterlo. 

 

 

 

 

E un gelo incredibile si insinua nelle mie ossa,

e ho solo freddo… freddo dentro…

 
Ho guardato il mare, la sabbia, le onde. Ho pensato a te. Ed ho avuto paura di come le cose più belle e naturali del mondo possano cambiare all’improvviso, con un soffio di vento.

Una Lettera

L’amore non deve implorare…e nemmeno pretendere…
l’amore deve avere la forza di diventare certezza dentro di sé…
Allora non è più trascinato, ma trascina…
L’amore è la sorpresa di scoprirsi..
di scoprire la dolcezza di una carezza, la gioia di stare vicini…

 
Mi è arrivata questa e-mail… l’ho lasciata così, genuina sincera come mi è arrivata, ho censurato due punti, perchè voglio mantenere il rispetto per questa persona, non sapendo se lasciando quelle informazioni l’avrei offesa o no…. Sei stata tanto gentile, mi hai fatto tornara la voglia di dedicarmi un pochino al mio angolino… In realtà ho appena scritto una riflessione che windows spaces si è mangiata, quindi non avrete il piacere di leggerla… Volevo dirti che la tua lettera mi ha molto toccato, mi ha fatto ricordare e pensare a ciò che dovrei fare e che non ho ancora fatto, a ciò che avrei voluto fare prima ma che non ho mai avuto il coraggio di fare. Ti devo rigraziare, è un periodo che le cose vanno un po’ male, ma la tua lettera mi ha fatto riflettere.
GRAZIE.
 
 
Ciao! Sono *****. Non so se ti ricordi di un tuo intervento sul bacio… era il 4 novembre forse ma non saprei dirti di quale anno! visto che l’ho trovato cercando su google…io ho quasi sedici anni… un po’ pochini lo so… ma ho provato la sensazione di un Vero Bacio con l’unica persona che merita il mio amore sedicenne, un po’ inesperto, un po’ immaturo e un po’ incoscente della tenera età si potrebbe dire… ma è sincero… è amore… ed è Bacio vero, con la B maiuscola! E non è un bacio fatto di passione, ne tantomeno di desiderio sessuale, ma di Amore. Semplicemente di tutto quello che vorresti dire ma che non ti riesce, e di tutto quello che a uno sguardo scappa… ma che a un bacio no… Io sono ****** e lo paragono a un tango, fatto di storia personale, che rallenta e accellera seguendo il ritmo del cuore… che a sua volta segue il Suo cuore… che senti forte sul petto, dentro te, come se fosse tuo… è proprio questa la strana ragione per cui è Vero, perchè senti chi ti sta di fronte, chi tiene una mano fra i tuoi capelli e l’altra sulla tua schiena, senza lasciarti andare, perchè sente Te.
Un bacio così riempie anima e mente, vi scordate di tutto e bè, nel mio caso, ha portato a fare l’amore… non fare sesso… ma fare l’amore, creandolo e modellandolo su misura.
Spero che quando ti capiti ti ricorderai di me… e che senta ciò che sento io…
Non volevo certo raccontarti questo perchè fossi invidioso, anzi, volevo condividere con qualcuno (in questo caso te, caro mio ultimo poeta) ciò che per me è un bacio vero.
In realtà questo era il mio commento al tuo intervento… ma se lo avessi lasciato lì si sarebbe nascosto…. e non posso nascondere una parte di me.
Spero essere stata… non utile… ma essere stata Qualcosa! mi capisci??

Tag Cloud