Small Talk to myself

Mi capita di riflettere sul rapporto fra due persone che non è per niente facile a mio avviso. Mantenerlo vivo è di per sè complicato e lo diventa ancor di più se la persona amata non cerca di renderlo “vivace". Non è un mazzo di rose o una scritta su un muro che dimostra un sentimento ma sono le piccole cose, i gesti spontanei, le parole dolci che escono direttamente dal cuore e così via… Paul Valèry disse che l’assoluto dell’amore si riconosce dall’inquietudine incessante di chi ama. Ecco questa frase credo che possa capirla solamente una persona che sia stata innamorata almeno una volta nella vita. Sto solo dicendo che è così ovvia e scontata da capire ma solo se hai vissuto tale esperienza! Si ragiona troppo… e si sa che la ragione e l’amore sono nemici giurati. Io ragiono molto all’inizio, il perché è scontato. Innamorarsi è scuola di forza e coraggio, non il preambolo alla fragilità: questo penso sia il mio problema. Già, innamorarsi non è calcolo, ma al contrario la necessità di buttare il proprio cuore al di là dell’ostacolo fregandosene delle conseguenze. Bisogna vivere l’amore senza paura di ritrovarsi spezzati. Facile da dire eh? Ma è così difficile da fare!!!.

Mi viene in mente Lancillotto, consapevole dell’insana debolezza che nutriva per Ginevra. Aveva trovato il coraggio di dichiararle che nonostante si sentisse frenato dal timore a gettarsi in quel vuoto non poteva trattenersi e disse: “In fondo ho solo un cuore da perdere”. Che bella frase!!!

Ma sono poche le persone che decidono di dedicare il proprio amore e quindi donare il proprio cuore solamente ad un persona e basta. Bhè si, diciamo che oggi come oggi è impossibile… Se un tempo si viveva nella generazione del matrimonio in cui era scandaloso lasciare il partner, adesso siamo nella generazione del divorzio. Ma questo è un altro argomento.

La mia o la nostra paura nasce perché si sa che quando ci si innamora si soffre inevitabilmente. Perché più si sta male più si è innamorati. Anche Marcel Proust annotava: “Spesso per poter scoprire che siamo innamorati bisogna che arrivi il momento del distacco”. Infatti innamorarsi è attesa e in quell’attesa esiste tutto il dolore dell’incertezza e dell’insicurezza, ma anche tutta la profondità del nostro sentimento costituito da passione! Pretendere di amare senza star male è come alimentarsi attraverso una flebo: non si muore, non si vive. Ci si nutre!.

Oltre a queste paure c’è appunto quella dell’abbandono…amore, amore, amore che poi degenera di colpo in un non sopportarsi più ed entra in scena l’incompatibilità, un’incrinatura improvvisa. Il sentimento c’è ancora ma qualcosa non và. Si viene lasciati. Non si capisce il perché. Ecco che nasce la paura che possa accedere di nuovo.

Il problema forse è che non si creano le basi per un rapporto solido. Al giorno d’oggi si tende soprattutto a cercarsi la bella donna e basta… e col passare del tempo si scopre che la bellezza non è tutto per una storia seria e quindi finisce. Bisogna saper ascoltare e completarsi a vicenda, bisogna sentirsi rispecchiati nell’altra persona. Marcel Proust scriveva: “Lasciamo le belle donne agli uomini senza fantasia”. Infatti, per apprezzare l’intelligenza è necessario un po’ di sforzo, per la bellezza molto meno.

Poi può capitare che l’innamoramento finisca di crescere, si spegne la passione, tutto diventa una routine. Non si riesce a compiere il passaggio verso l’amore e tutto quello che sembrava magico diventa quotidiano, perde smalto. Si spegne. A volte purtroppo si ferma a metà nel senso che non evolve, ma nemmeno si chiude. Questo è il vero pericolo….non si passa all’amore ma nemmeno si riesce a dare un taglio definitivo al rapporto. Scatta come una specie di trappola mortale e pur di evitare la solitudine ci si fa bastare ciò che non dovrebbe più bastare…ciò che non è nulla.

Ah bhe poi c’è la paura più comune: l’infedeltà. C’è poco da dire secondo me… la fedeltà non è un sentimento, ma una scelta…

Annunci

Commenti su: "Small Talk to myself" (2)

  1. katia ha detto:

    cIAO rOBY MA CHE BELLISSIMO POST IL TUO…COMPLIMENTI PER QUESTO BLOG PIENO DI PAROLE PROFONDE E SIGNIFICATIVE!!!! SEI GRANDE….CONTINUA COSI…..BACIONI!

  2. Saretta ha detto:

    robyyyyyyyyyy ciauuu auhauhah ma qst post è il mio ….bravo bravo….quindi t è piaciuto…
    🙂 forza dai… appena c sei su msn se vuoi parliamo 1po…
     
    Sara!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: