Archivio per agosto, 2007

Ho preso una decisione

Ho preso una decisione e speriamo di essere coerenti questa volta…Voltiamo pagina e cambiamo del tutto…IL pirata veleggia su nuovi mari…basta fare il bravo ragazzo, tanto non si guadagna nulla…basta fare il simpatico, nn ci si diverte sempre…
 
TANTO NON CAMBIA NULLA ESSERE STRONZI E ANTIPATICI…fatemi almeno provare…nn dico che sarà bello..diciamo che è una curiosità.
 
Tutti egoisti pieni di finto altruismo e bontà…intanto tutti badano sempre ai propri interessi e io sempre a prenderlo in quel posto..chi sono io, l’ultimo scemo sceso sulla Terra???


Nn dico di essere uno stinco di santo, ma almeno cerco di non essere cinico come la maggior parte dei lupi che "pascolano" là fuori.
 
Bah, in ogni caso questo blog sarà una delle mie finestre sul mondo che ora cercherò di lasciare un po’ fuori…tanto non mi ha dato nulla di che per adesso…
 
Vediamo chi si arrende prima 🙂 
(tanto sarò io…mah…)
 
Che la sfida inizi…
(sono un po’ disfattista stasera…mmm….colpa mia, di qualcuno o di qualcosa???)
 

Pensieri e Ricordi

Mha… stamattina mi è capitata una cosa strana… mi ha fatto davvero uno strano effetto mettermi a guardare il mio blog, i miei interventi passati, soprattutto quelli vecchi vecchi e anche tutte le foto che ci ho messo di amici & co. E’ stato come un viaggio nel tempo… milioni di ricordi che mi sono passati a velocita’ supersonica davanti agli occhi… non li sto ad elencare altrimenti non basterebbe una notte per scrivere. Bhe’, alla fine questo credo sia un po’ lo scopo di un blog… non solo quello di parlare della propria vita ma anche quello di poterla rivivere, anche dopo molto tempo, quando si vuole. Peccato che i ricordi, in quanto tali, possano essere solo immagini un po’ sfocate nella nostra memoria e non delle realta’ vere e proprie… sarebbe troppo bello e comodo forse… e a dirla tutta il concetto di ricordo andrebbe a perdere il suo significato e la sua importanza. Ma alla fine che cos’e’ un ricordo precisamente? Mi sono posto proprio adesso questa domanda, forse un po’ assurda, ma che mi gironzola per la testa. Fondamentalmente per me è qualcosa che mi cattura la mente in un preciso istante… è come se in quel momento la realta’ che vivo si facesse da parte per far posto al passato, che riaffiora cosi’ di fronte ai miei occhi. I ricordi possono essere non sempre belli… ma visto che considero la vita di per se stessa gia’ alquanto difficile e complicata, cerca di far spazio la mia mente solo a quelle cose che possano, facendole riesumare, trasmettere senzazioni positive, che possano anche andare a colpirmi direttamente al cuore. Che malinconica sarebbe una realta’ senza ricordi… Non poter ripensare al primo bacio… alla prima volta che si è scoperti cosa voglia dire veramente amare… alla prima cotta adolescenziale… alle prime cazzate fatte. Secondo me bisognerebbe imparare a sapersi fermare per pensare a cio’ che è stato, anche perche’ a ragion veduta, il risultato di ciò che siamo oggi non è altro che le nostre esperienze vissute… oppure no? Proprio in questi giorni ho imparato che chiudere definitivamente con il passato è impossibile… anche se si chiude la porta, rimarra’ sempre una fessura, che in certi momenti ci permettera’ di sbirciare indietro… anche quando ci si era ripromessi di non farlo piu’. Questa non è semplicemente la vita: questa è la natura umana nella sua massima espressione…

Pentimento

Come si può notare dalla data del mio precedente intervento, in un giorno il mio umore è andato dalla felicità alla tristezza…Perchè? Ora spiegherò il perchè. Quando c’è da prendere una decisione difficile e ke purtroppo nn permetterà di tornare più indietro è difficile scegliere (una scelta fra 2 o più cose da prendere nella vita)…soprattutto quando viene imposta da una persona importante. In ogni caso si commettono degli errori ke spesso danneggiano me stesso o forse le persone che mi stanno accanto…e mentre l’altro/a piange e si dispera a casa sua…non si fai caso a come si potrebbe sentire per tutto il male ke gli/le viene fatto ma poi quando questa decisione difficile la si deve affrontare…comincio a sentire male dentro consapevole di rischiare di perdere entrambe le cose allo stesso modo. Dopo aver preso la decisione vorrei tornare indietro nel tempo per modificare le cose e farle andare diversamente o come io mi aspettavo magari inizialmente…ma ormai non si può fare più nulla. Non si può tornare indietro e per questa decisione piango, mi dispero e sento la mia vita salata e tutta in salita, mi viene quel sapore amaro in bocca e nel cuore. Vorrei cercare una soluzione ma sono consapevole che non si può più. Si apre una ferita che rimane dentro e non si chiude più…Ogni decisione ha la sua gravità e la si subisce per il resto dei giorni 24 ore su 24. Brutte queste parole ma con uno sfondo di verità. Vi do un consiglio cari miei lettori: prima di fare un passo importante che cambierà il corso della vostra vita pensateci bene, anzi benissimo perchè se dopo si sbaglia si sente questa indescrivibile sensazione chiamata PENTIMENTO!!!

Vivere diversamente

Bene eccomi quaaa…Fra una cosa e l’altra non ho avuto tempo di scrivere sul blog. Beh ora ho uno sprazzo di tempo libero…Ormai siamo alle porte di quel mese che vedevamo inizialmente lontano: il suo nome è Settembre, sinonimo, almeno per me, di impegni, difficoltà, doveri e poco divertimento e relax anche perchè tanto per cominciare il 4 Settembre inizio a fare i corsi di recupero per i debiti formativi. Quindi direi che si comincia a fare sul serio. Comunque mi sto accorgendo pian pianino che la vita è davvero insidiosa e complicata…soprattutto sul campo sentimentale e proprio per questo oramai da diverso tempo vivo l’amore e ciò che ne deriva sempre con la consapevolezza che prima o poi debba finire o che comunque più di tanto non durerà. Tempo fa, però, non la pensavo così; ero diverso…ma troppe cose sono accadute e troppe delusioni mi hanno incanalato in questo binario. Cerco di vivere senza aspettarmi nulla…anche perchè nessuno mi regala nulla. Vivo e lascio vivere anche perchè vedo che è inutile star male per giorni e giorni…Stare a pensare ad una persona che invece al contrario se ne frega lo trovo illogico…Se si mette la mano sul cuore, cadrà in frantumi; se si pensa dal mattino alla sera ad una persona ti verrà il mal di testa; se si cammina mano per la mano, prima o poi una delle due scivolerà via… Pessimismo? No realtà allo stato puro. Premetto: credo ancora a certe cose… ma le tengo per me e sarà difficile che si manifestino ancora una volta… mai dire mai comunque, ma ora, in questo preciso instante, la penso esattamente così. Poi essendo lunatico cambierò idea, questo nn lo so perchè non ho la sfera di cristallo, altrimenti era facilissimo vivere questa vita 🙂 …Beh mi manca qualcosa…Il tempo mi dirà esattamente cosa…Tempo Illuminami!!! 😀 Per ora è tutto…o quasi 😉

I think

…Stare bene lo stesso…senza una dolce metà che consola, che è presente, che occupa il tempo che nn ha uno scopo…Quel tempo morto che a volte sembra un’agonia in cui si ha come l’impressione nn passi mai….Mi sembrerebbe impossibile dire certe cose in alcuni momenti ma ora no…Ora le mani scorrono rapide sulla tastiera lasciando andare la mente, senza freni, senza paure. La verità semplicemente. Ciò che ho in testa esce e mi appare davanti agli occhi….la verità….mah….sarà vero poi…? Per il momento questa è la realtà e nn so cosa fare perchè nn capisco quello che provo; nn riesco a trovare nel mio cuore una voglia, un desiderio, una ragione a spingermi più in là di dove mi trovo adesso…Quante negazioni in queste frasi! Cmq dovrei essere felice da un lato e speranzoso dall’altro ma nn riesco a provare nessuno di questi due sentimenti. Provo solamente rancore, angoscia, rabbia e sembrerà strano ma anche un po di odio e proprio quest’ultimo è il peggiore dei sentimenti. Quanto vorrei riuscire ad aprire il cuore di nuovo e farlo volare in alto, sopra le nuvole, sopra i problemi, sopra tutto quello che ora lo lega, lo incatena e lo trattiene qui giu!! Sarebbe bello fare tutto questo ma nn ci riesco perchè troppe cose sono successe, troppe situazioni amare gli hanno tolto quel sapore zuccherato che aveva un tempo…In qualche modo però accadrà che tutto torni come un tempo almeno spero…ma nn è facile riuscire a trovare una persona che riesca a fare quello che io in primis trovo difficile, complicato e per il momento irrealizzabile. Purtroppo quando la si trova alla fine si arriva alla medesima conclusione: ci si rende conto che proprio quella persona considerata diversa alla fine risulta uguale a tutte le altre…spero davvero che qualcuno riesca a ridare al mio cuore un sobbalzo, un sorriso, una sensazione spontanea, dolce, zuccherata…

Notte di S.Lorenzo

Nella notte, mentre l’ombra è sulla terra e l’azzurro del cielo diventa sempre più latteo, avviene qualche cosa di nuovo. Le stelle non sono più fisse, immobili, immortali; invece si precipitano in curve rapidissime di luce e si spengono. Lontan lontano, sulla fine dell’orizzonte, da tutte le parti, il firmamento è solcato, quasi ferito da strisce luminose; sono innumerevoli stelle che cadono, è una pioggia di astri, è un lusso, una prodigalità di splendori: è uno spettacolo pieno di vita. Con in mano una torcia affondo i piedi nella sabbia ancora calda dal sole. Mi fermo e scruto intorno; è tutto buio e calmo, mi siedo e mi distendo. Ai miei occhi si apre uno spettacolo, un incredibile spettacolo maestoso che sfavilla di luci. E’ il grande tetto del mondo, la coperta dei sogni, delle piccole fiabe romantiche. Miriadi di stelle brulicano danzanti, ed io aspetto lì che qualcuna perda l’equilibrio e cada velocemente rubandomi un desiderio. I miei occhi sono come una roulette: girano vorticosamente speranzosi, vanno oltre il possibile. Attentamente aspetto, con l’ansia di un bimbo ancora credulone e sospirante. Con il dubbio dell’incertezza aspetto la mia stella. Un nodo di speranza mi accompagna nella Notte di S.Lorenzo, regalo al mio cuore il cielo dei desideri dove ogni stella è un sogno e dove ogni sogno è una stella…

Sincerità: Essere o non essere ?

La sincerità è spesso imbarazzante, scomoda e spigolosa. Chi la dice magari manca di tatto, chi la sente dire forse rimane offeso o sconvolto. Dire la verità sembrerebbe più scomodo e più faticoso e allora siamo spinti a mentire per nascondere i nostri punti deboli, per non dover dare spiegazioni, per non avere grane, per pigrizia, per paura. Mi sono reso conto che parlare di tutto con gli altri, specialmente delle piccole incertezze quotidiane, si viene sempre a finire di essere visti come se fossimo sbagliati, come se a noi non fosse mai concesso di avere incertezze e anzi è peggio perchè gli altri hanno bisogno di aggrapparsi a noi in qualche modo, certi di un sostegno sicuro….Ti capita quel giorno storto, che magari fai una manovra brusca con la macchina, discuti a lavoro un qualsiasi evento che ti faccia sentire meno realizzato, più scontato e tra un discorso e l’altro cerchi una valvola di sfogo in qualcuno che possa comprenderti. Si!!! Ci riesci magari per i primi 10 minuti o al massimo per qualche giorno di sentirti capito poi come se l’incantesimo si spezzasse …. non si viene più visti come una persona perfetta capace di fronteggiare tutto, come una cartolina sempre pulita bella dove c’è sempre stampato un mega sorriso dalle Hawaii. La perfezione non esiste. Siamo solo persone fatte di carne e anima che a volte fanno grandi o piccoli errori e vogliono essere comprese come quando le volte che si rovescia il latte a terra…Io ho imparato che la sincerità non sempre paga mentre le bugie hanno sempre avuto le gambe corte e a lungo andare tutto ritorna moltiplicato, anche i problemi quotidiani. Non mi piace neanche essere nella brillante situazione del mio egocentrismo. Ma non è questo il punto. Sarà che non mi piace poi molto piangermi addosso. Tra la verità e le bugie ho imparato che sono migliori le mezze verità, faccio meno chiacchiere, vivo di più i miei spazi e riesco ad essere sempre me stesso senza dover rendere conto a nessuno…

Tag Cloud